Impostare i segmenti in Google Analytics e sfruttarli al massimo

By Gennaio 4, 2020Giugno 5th, 2020Configurazione Google Analytics

I segmenti in Google Analytics: perché segmentare è obbligatorio

Su un sito web giungono visitatori di tutti i tipi, con atteggiamenti, problemi e finalità diverse. I segmenti di Google Analytics aiutano a raggruppare gli utenti e le sessioni in sottoinsiemi e permettono di concentrarsi su una specifica porzione di traffico piuttosto che su tutto il traffico.  Puoi inoltre utilizzare i segmenti per creare pubblici di remarketing.

L’identificazione del segmento corretto per l’analisi è fondamentale ed è un talento da sviluppare con il tempo. In Google Analytics troverai segmenti di sistema e segmenti personalizzati, vediamo come utilizzarli.

Segmenti di sistema e segmenti personalizzati

I segmenti di sistema che Google Analytics mette a disposizione possono essere trovati all’interno di qualsiasi report standard. Di default Google Analytics mostrerà il segmento “Tutti gli utenti”.
Cliccando su “Scegli un segmento dall’elenco” e selezionando la categoria Sistema potrai sostituire il segmento “Tutti gli utenti” con uno a tua scelta.

Ad oggi fra i segmenti di sistema puoi trovare:

  • Hanno cercato sul sito
  • Hanno effettuato un acquisto
  • Hanno generato una conversione
  • Non hanno generato una conversione
  • Nuovi utenti
  • Sessioni con conversioni
  • Sessioni con rimbalzo
  • Sessioni con transazioni
  • Sessioni senza rimbalzo
  • Traffico a pagamento
  • Traffico da cellulari
  • Traffico da tablet
  • Traffico dai referral
  • Traffico di ricerca
  • Traffico diretto
  • Traffico organico
  • Traffico su cellulari e tablet
  • Traffico su tablet e desktop
  • Tutti gli utenti
  • Utenti di più sessioni
  • Utenti di singole sessioni
  • Utenti registrati

Sono un ottimo punto di partenza per ogni progetto. Puoi anche copiarli e utilizzarli per costruire segmenti personalizzati.

Vediamo come nel prossimo paragrafo!

Ricorda

In Google Analytics puoi applicare fino a 4 segmenti contemporaneamente.

In pratica

Segmenti personalizzati

Creare un segmento personalizzato è una necessità difficile circoscrivere a priori. Tutto dipende dall’analisi che vuoi effettuare e da cosa vuoi estrapolare dai dati. Nei prossimi paragrafi potrai leggere qualche interessante esempio di segmento personalizzato.

Consiglio

Durante la definizione di un nuovo segmento personalizzato, fai largo uso delle “Condizioni avanzate”: rappresentano il modo più flessibile di definire un segmento.

Quali criteri possono essere adottati per applicare segmenti personalizzati?

Per capire quali criteri possono essere adottati sui segmenti personalizzati nulla è più immediato di qualche esempio.

Segmentazione per area di contenuto consumata

Puoi analizzare le performance di una certa area di contenuto, come nel caso di un blog e una categoria di articoli, creando un segmento: Condizioni > Pagina contiene “percorso parziale dell’area contenuti”

Segmentazione per valore di checkout

Puoi analizzare le performance di un segmento di utenti di alto valore per il tuo Ecommerce tramite la segmentazione per valore di checkout. Potresti per esempio ricavare il valore del checkout medio e usare questo numero per individuare utenti che hanno speso di più o di meno della media, in modo da analizzarne il comportamento. Crea questo segmento tramite Condizioni > “Nome obiettivo “ (Valore obiettivo X) per clic e inserisci il valore.

Utenti provenienti da una specifica campagna che non hanno convertito

Puoi analizzare il comportamento degli utenti provenienti da una specifica campagna e capire, per esempio, se si sono fermati in una pagina particolare del tuo sito. Crea così questo segmento:

  • Sorgenti di traffico > campagna contiene “nome campagna”
  • Condizioni > completamenti obiettivo per sessione = 0

Utenti di ritorno che non hanno convertito

Alcuni dei tuoi utenti stanno tornando più volte nel sito senza convertire…male!
Puoi creare un segmento contenente questi utenti per analizzare il loro comportamento o per sollecitarli con il remarketing mirato. In questo caso potresti voler segmentare ulteriormente il pubblico per fascia di servizi o prodotti a cui sono interessati. Crea così il segmento:

  • Comportamento > sessioni maggiori di 1
  • Condizioni > cambia il filtro da Sessioni a Utenti > Completamenti obiettivo per utente uguale a 0

Segmentazione per target geografico

Puoi sfruttare le caratteristiche particolari del tuo target per valutare le performance. Ad esempio, se vendi solo in Svizzera ma comunichi in Italiano, Tedesco e Francese otterrai del traffico organico anche dai quei paesi. Chi però è abilitato all’acquisto è solo il cittadino Svizzero e dunque, quando analizzi le metriche del tuo pubblico, è corretto farlo escludendo le sessioni provenienti da qualsiasi altro paese che non sia il paese Target. Crea così il segmento:

  • Dati demografici > Posizione > Paese contiene “Nome del paese”

Segmenta per comportamento di acquisto e comportamento di checkout

Se gestisci un Ecommerce e hai Enhanced Ecommerce attivo puoi creare segmenti di pubblico direttamente dai report dedicati. Per esempio, potrai creare un segmento contenente chi ha abbandonato il checkout nella pagina relativa ai dati di spedizione.

Per creare questo segmento vai su Conversioni > Ecommerce > Comportamento di acquisto e clicca su una delle barra blue. Una semplice procedura guidata ti chiederà di dare un nome al segmento e di indicare una vista di riferimento.

Abbiamo visto alcuni esempi di segmenti personalizzati ma ormai l’avrai capito: non esiste un set di segmenti personalizzati definibile a priori. Dovrai sempre partire da una necessità precisa prima di crearne uno.

Hai qualche domanda sui segmenti? Lascia un commento!

Leave a Reply

Leave a Reply